L’ALIMENTAZIONE PER UNO STILE DI VITA SANO ED EQUILIBRATO

Per stare bene è fondamentale puntare su un’alimentazione sana, varia, ricca di verdura, cereali e legumi, ben bilanciata ed equilibrata.

Il primo passo può essere bere un bicchiere di acqua non troppo fredda appena svegli, per riattivare il metabolismo. Subito prima di colazione oppure nell’arco della mattinata bere un bicchiere di succo fresco o un centrifugato di frutta, ad esempio il centrifugato di arancia e carota.
Per colazione prediligere alimenti di stagione a partire dalla frutta, magari con muesli, conn yogurt naturale dolcificato con miele più una fetta di pane integrale con miele, o marmellata di frutta, crema di mandorle o di nocciole oppure plum cake integrale con uvetta, succo di frutta e un uovo alla coque.
Per pranzo iniziare sempre dalla verdura cruda o da una bella insalata mista; prediligere poi un piatto unico composto da un cereale (pasta, riso, miglio, farro, ecc) e da un alimento proteico (carne, pesce, uova, latticini), meglio se con contorno di verdure di stagione.

in alternativa in mancanza di tempo si può optare per pane integrale farcito con verdure e un alimento proteico.

Un passo importante ma poco considerato è il fatto di spezzare l’attesa fra il pranzo e la cena con una merenda, per evitare di avere troppa fame la sera e mantenere attivo il metabolismo tutto il giorno. Perfetti per la merenda sono gli alimenti di stagione, oppure anche frutta fresca, yogurt con miele, un dolce integrale e fatto in casa.

Una volta giunta la cena vale la stessa regola del pranzo: cominciare con verdura cruda o un’insalata, con un piatto unico. In alternativa va benissimo anche una zuppa di verdure miste con olio a crudo e accompagnata con formaggio fresco; oppure ancora carne bianca con verdure di stagione; oppure, perché no, una bella pizza integrale.

In generale, per evitare problemi legati alla digestione la strategia migliore è non consumare cibi industriali, troppo raffinati, ricchi di zuccheri, coloranti, conservanti, carni rosse e grasse, non esagerare con le spezie e col sale, formaggi processati, farinacei prodotti con farina bianca industriale.
Inoltre, il nostro organismo è naturalmente predisposto a seguire il ritmo della natura, oltre al fatto che gli alimenti di stagione sono i più nutrienti.

Ma quali sono gli alimenti di stagione?

  • Gennaio: barbabietole, topinambur, continua da prima la stagione di broccoli, zucca,carciofi, cardi, cavolfiori e cardi. Ci sono anche radicchio, sedano, porro e rape, e troviamo le prime carote. Come frutta abbiamo mele e pere, arance, mandaranci, mandarini, pompelmi, cedri e kiwi.
  • Febbraio e Marzo: sono molto simili a quelle di gennaio tra broccoli, carciofi, carote, cime di rapa, coste, cavoli, agrumi, mele, pere e kiwi. A marzo arrivano anche catalogna, rapanelli e spinaci.
  • Aprile: asparagi, agretti, carciofi, carote, cavolfiore, cavolo verza, puntarelle, cicoria, tarassaco, valerianella, cipollotti, aglio fresco, fave e piselli. Come frutta troviamo già le fragole, le nespole, insieme ad agrumi, mele e pere.
  • Maggio: ciliegie, fragole, nespole, kiwi, pompelmi, mele e pere. Alla verdure di aprile si aggiungono i fagiolini.
  • Giugno: zucchine, melanzane, peperoni, cicoria, fave, piselli, fagiolini, valeriana, rucola, lattuga, cipollotti, aglio fresco e cipolle. Come frutta abbiamo pesche, nespole, albicocche, meloni, ciliegie e amarene, fragole, susine, anguria.
  • Luglio: cetrioli, rapanelli, bietole, insieme a ceci e lenticchie, mentre per quanto riguarda la frutta susine, fichi e frutti di bosco (lamponi, more, ribes, mirtilli). Tornano anche le pere.
  • Agosto: il pomodoro si può mangiare a partire da agosto, mentre la verdura e la frutta sono le stesse del mese precedente. Arriva l’uva.
  • Settembre: broccoli, patate, finocchi; si possono ancora mangiare zucchine e zucche, melanzane, peperoni, pomodori, rapanelli, bietole, carote e cicorie. E’ la stagione di fichi, fichi d’india, tornano le mele insieme a pere, pesche, pesche, susine, uva e uva spina.
  • Ottobre: come frutta mele, pere, uva e castagne. Come verdura arrivano i cavoli e i cavolfiori, insieme a broccoli, zucchine, zucche, melanzane, peperoni, bietole, carote, cicoria, patate e porri.
  • Novembre: radicchio e spinaci insieme alla verdura di ottobre e come frutta troviamo agrumi (arance, mandaranci, mandarini, cedri), mele, uva, limoni, cachi, kiwi e castagne.
  • Dicembre: alla verdura di novembre si aggiungono carciofi, cardi e sedano, non sono più di stagione le castagne mentre tutto il resto della frutta sì (agrumi, pere, mele, uva, kiwi).

Gli alimenti di stagione  sono fondamentali per un’alimentazione sana; seguendo le linee guida per l’alimentazione giornaliera qui indicate e preferendo gli alimenti secondo il mese sopra descritti potrete dire di stare seguendo uno stile di vita sano.

Non scordatevi anche un minimo di esercizio fisico e del sonno di qualità per il vostro benessere!

Articoli correlati

BMI: COS’È E COME SI CALCOLA

BMI: COS’È E COME SI CALCOLA

L'indice di massa corporea (abbreviato IMC o BMI, dall'inglese body mass index) è un dato biometrico, ed è il rapporto tra peso e quadrato dell'altezza di un individuo ed è utilizzato come un indicatore dello stato di peso forma.

ATTIVITÀ FISICA: LA CHIAVE PER UNO STILE DI VITA SANO

ATTIVITÀ FISICA: LA CHIAVE PER UNO STILE DI VITA SANO

È stato ampiamente dimostrato quanto l’attività fisica sia una pratica utilissima al benessere fisico ed alla prevenzione di un elenco infinito di problematiche.

IL LEGAME FRA MALNUTRIZIONE ED OBESITÀ

IL LEGAME FRA MALNUTRIZIONE ED OBESITÀ

Il legame fra obesità e malnutrizione è ormai comprovato. Nella quotidianità e per la propria salute futura preoccuparsi dell’educazione alimentare, anche per ragioni sociali ed ecologiche, dovrebbe essere di considerazione prioritaria per ognuno.